dataninja / magazine - Contenuti e risorse per capire il mondo con i dati

Ispirazioni

Voglio sapere tutto sulla comunicazione dei dati: chi seguo?

Chi seguire e cosa leggere per essere sempre aggiornati su come comunicare e visualizzare i dati.
11 marzo 2020
6 minuti

Una delle domande che ci viene spesso fatta dagli studenti è: come faccio a migliorare?


Oltre all’esercizio l’investimento più importante che si possa fare è seguire chi dei dati ne ha fatto una professione. Quindi ecco una lista di alcuni blog e profili social che ti aiuteranno sicuramente a migliorare la tua pratica.

La lista è divisa in due sezioni, la prima dedicata a chi ci aiuta a riflettere su come affinare un approccio critico ai dati, la seconda invece contiene i nomi di chi, attraverso i suoi lavori, può servire da ispirazione per tutti noi. 

1. Per solidificare le fondamenta e crescere

Alberto Cairo & il blog The Functional Art

twittersito

Alberto Cairo è direttore del Center for Computational Science all’Università di Miami, oltre che professore universitario e autore di bestsellers con un passato da giornalista creatore di infografiche. Attraverso il suo blog The Functional Art aiuta professionisti della data visualization con consigli su come migliorare i grafici attraverso tutorial e commenti su ciò che di bello o di brutto ha visto fare nel campo della data viz. Un must per chiunque voglia fare sul serio con la visualizzazione dei dati sono i suoi libri:

  • How Charts Lie (2019)
  • The Truthful Art (2016)
  • The Functional Art (2012)
  • Nerd Journalism (2017), la sua tesi di dottorato, disponibile gratuitamente qui.

Leggi: Don’t just visualize uncertainty; explain it and don’t let captions contradict it.

Fonte: Alberto Cairo, The Functional Art (2012), pp.48-49

Lisa Charlotte Rost & il blog di Datawrapper

twittersito
Lisa Charlotte Rost è un’esperta di visualizzazione dati che lavora per Datawrapper, uno dei migliori tool per fare data visualization. C’è lei dietro a moltissimi articoli del Datawrapper blog che, in un linguaggio chiaro e per principianti, spiegano anche attraverso esempi pratici, come migliorare le proprie visualizzazioni. Oltre al blog di Datawrapper, anche il suo sito personale è pieno di post interessantissimi sul tema data visualization.

Leggi: What to consider when choosing colors for data visualization.

Nathan Yau & Flowing Data

twittersito
Nathan Yau è uno statistico che ha fatto della divulgazione della data literacy la sua professione. Nel suo blog Flowing Data troverete post davvero illuminanti non solo sulla visualizzazione, ma su ogni aspetto legato al lavorare con i dati. Oltre a spiegazioni e tutorial, il blog è ricco di aggiornamenti sulle ultime novità tecnologiche ed esempi di lavori interessanti fatti in giro per il mondo.

Leggi: Common statistical fallacies.

Data journalism.com 

twittersito

Datajournalism.com è la piattaforma più importante per chiunque voglia trovare materiale relativo al data journalism. Anche se non ti occupi specificamente di giornalismo però, il sito contiene delle risorse davvero uniche per migliorare il tuo lavoro. Le trovi nella sezione Long Reads del sito, dove potrai leggere articoli stimolanti su tutto ciò che riguarda i dati per la comunicazione: visualizzazioni, mappe, ansia da matematica, e fogli di calcolo.

Leggi: The essential lies in news maps.

Fonte: Immagine di visualizzazione dati del New York Times, contenuta in Kim Bui – Designing data visualisations with empathy (2019), Datajournalism.com

Nightingale 

twittersito

Nightgale è il blog Medium curato Data Visualization Society, chiamato così in onore della pioniera della data viz Florence Nightingale. Gli articoli contenuti non hanno un unico autore ma vi troverete un po’ tutto il meglio del settore e gli argomenti spaziano dalla storia della disciplina a interviste; da spiegazioni di ricerche accademiche a tutorial.

Leggi: Is Your Data Story Actually A Story?

2. Per lasciarsi ispirare attraverso esempi pratici

Matteo Moretti & Sheldon Studio

sitotwitterinstagram

Matteo è un designer di esperienze informative e docente universitario in Italia e all’estero. Un vero guru del settore, premiato con l’European Data Journalism Award per il suo lavoro “Repubblica popolare di Bolzano” . Di recente ha contribuito a fondare Sheldon Studio, uno studio di design tutto dedicato al Data Storytelling. Oltre che “tradizionali” data visualization per il web o per il cartaceo, Matteo Moretti ha realizzato diverse installazioni di dati participative (Participatory Data Physicalizations), in cui il pubblico interagisce a collabora alla costruzione dei dati.

Leggi: Participatory Data Physicalization: a new space to design informative experiences

Fonte: Matteo Moretti – Participatory Data Physicalization: a new space to design informative experiences

Shirley Wu

sitotwitterinstagram 

Shirley Wu è una designer freelance specializzata nella visualizzazione dati. I suoi progetti si caratterizzano tutti per la loro freschezza e i colori scelti. Uno dei suoi lavori che preferisco sono le visualizzazioni per la pluripremiata inchiesta del Guardian Bussed out, in cui si mostrano gli spostamenti a cui sono sottoposti i senza tetto americani, nel tentativo delle autorità di allontanarli dagli occhi dei cittadini. Assieme a Nadieh Bremer – altra designer da seguire, qui su Instagram – Shirley Wu ha realizzato il progetto Data Sketches, una versione digitale del celebre Dear Data, lo scambio epistolare tra Georgia Lupi e Stefanie Posavec.

Leggi: An Interactive Visualization of Every Line in Hamilton

Fonte: Shirley Wu – An Interactive Visualization of Every Line in Hamilton, The Pudding

Jane Zhang e il data storytelling social

sitotwitterinstagram

Jane Zhang l’abbiamo già incontrata nel nostro magazine, nell’articolo sui “data knitters”, perchè ha realizzato una serie di ricami per visualizzare i dati sui suoi stati di ansia. La citiamo anche qui perchè il suo lavoro è davvero particolare e può essere d’ispirazione soprattutto per chi lavora per i social. Il suo account Instagram contiene dei bellissimi post d’impatto per raccontarsi e parlare di design e data visualization. Sono bellissime le sue ricette visualizzate (How to make Maangchi’s Kimbap)!
Oltre alla sua attività  sui social, anche i lavori del suo portfolio più tradizionale sono davvero originali, come la sua decostruzione del catalogo IKEA attraverso visualizzazioni dati.

Leggi: The Delights and Frustrations of Learning Chinese Characters

Fonte: Jane Zheng, The Delights and Frustrations of Learning Chinese Characters

Questa lista ovviamente non è una classifica, né ha la pretesa di essere esaustiva. Ci sono tantissimi altri nomi rimasti fuori! Hai suggerimenti? Condividili su Twitter o su Instagram con l’hashtag #dataispirazioni

Condividi l'articolo